WhatsApp Image 2019-02-26 at 13.35.24

L’Europa non lascia indietro nessuno

La “generazione Erasmus” non esiste, diciamocelo.
Sono ancora pochi gli studenti universitari che riescono a compiere un periodo di studio all’estero. Sebbene il progetto “Erasmus+” sia stato uno dei passi più significativi verso l’integrazione europea, in 30 anni solamente il 2% dei giovani europei ha usufruito di una borsa di studio per studio all’estero, circa 9 milioni di ragazzi. I dati e le stime sono spesso fuorvianti perché compiuti su una fetta precisa di studenti. Inoltre i fondi non sono illimitati. Quello che ci aspettiamo di vedere da un Paese come l’Italia è che possa avere ancora il coraggio e l’intelligenza di investire sul futuro dei suoi giovani, facendo tesoro della formazione acquisita dai suoi cittadini, rendendola più accessibile grazie all’aumento di fondi a disposizione e soprattutto sfruttandola, in termini di lavoro. Ciò non significa affatto che chi non voglia o non possa partire per l’estero debba essere penalizzato, affatto. Insieme al potenziamento di sistemi come Garanzia Giovani, un Erasmus più utile, più concreto e strutturato potrebbe essere un importante argine alla disoccupazione giovanile. Dobbiamo portare nel mondo l’insegnamento dell’Europa, di prosperità e di unità politica, di solidarietà, di pace, di lavoro e di progresso.

Saranno con noi i Senatori del Partito Democratico Francesco Verducci e Roberto Rampi.

#fiancoafianco per Maurizio Martina Segretario del Partito Democratico

Data

28 Febbraio 2019

Ora

18:00