18_09_14_greg

Greg & the Frigidaires

CAFFÈ LETTERARIO  – HELIKONIA

“INVITO AL POLO MUSEALE ATAC”

via B.Bossi 7 ang/via Ostiense

INFO 3920693460        OGNI SERA:

– APERITIVO H:19.00

– CENA H:20.00-24.00

– CONCERTO free entry H 22.00

– DJ SET  H 23.00 -2.00

– COCKTAIL BAR

– RISTORANTE PIZZERIA

Potrete cenare con le nostre offerte * tra pinsa/ primi/ griglia / fritti di pesce / panini e dolci .

* pizza + vino/birra 13€

* bistecca + Patatine + vino/birra 16€

* panino + vino/birra 12€

* panino patatine + vino/birra 14€

* cartocci calamari 10€

* Punto Eccellenza mozzarella bufala

* PUNTO NO GLUTINE

 

PROGRAMMA ARTISTICO:

INGRESSO € 10,00

 

Greg & the Frigidaires

HERE COME The FRIGIDAIRES!!

Una vera Doo-Wop band!

Un quartetto vocale ed una solida ritmica che a suon di “Sha-badubudì” e “Ramalamading dong” ripercorrono uno dei generi più interessanti degli anni ’50/’60 con armonie vocali, ritmi swinganti e rockeggianti!

Dai Coasters, a Dion & the Belmonts, ai Diamonds, e poi

The Cleftones, The Beach Boys, The Platters, The Cadillacs e  altre band che hanno contribuito alla fama di questo genere, inoltre parte del repertorio è fatto di  brani originali della band da cui emerge la fedeltà alla vena sarcastica e scanzonata tipica tipica del Doo-wop.

 

Claudio ‘Greg’ Gregori: voce e chitarra

Luca Majnardi: voce

Alessandro Meozzi: voce e chitarra

Olimpio Riccardi: voce e sax

Giovanni Campanella: batteria

Giulio Scarpato: basso

 

 

La passione per il r’n’r e per il doo wop è la base da cui i Frigidaires partono per creare un’esperienza musicale attuale, il linguaggio è rispettoso delle radici sia nella musica che nelle intenzioni dei testi, l’ironia e il sarcasmo tipico del genere, rivivono calati nei nostri giorni e la musica, dalle sonorità ’50s e ’60s ha un’energia decisamente garage rock.

La band nasce dalle esperienze condivise in 25 anni di concerti, sui palchi di tutta Italia e attraverso diverse formazioni, da Claudio’Greg’Gregori e Luca Majnardi; insieme a loro Alex Meozzi, Giovanni Campanella, Giulio Scarpato e Olimpio Riccardi, quattro provati professionisti che si distinguono in generi che vanno dal rock al jazz.

I Frigidaires non si presentano come semplice ‘cover band’, le canzoni che propongono in concerto e sui dischi si alternano tra composizioni originali e classici del genere, a volte con ficcanti testi rivisitati in italiano, per questo e per l’energia dei loro live set riescono a raggiungere i pubblici più eterogenei, dai centri sociali agli abbonati dei teatri.

 

 

Claudio Gregori è noto ad un pubblico più vasto per la sua attività di attore e autore per la radio la televisione ed il cinema ma fin dalla metà degli anni ’80 è attivo come cantante e chitarrista nella scena r’n’r e rock’a’billy romana e attraverso gli anni ha mantenuto con passione e con successo l’attività di musicista.

 

Luca Majnardi ha condiviso molte delle esperienze musicali insieme a Claudio Gregori, cantante e trombettista si alterna con gioia tra il r’n’r, il croonin’ in big band e il jive blues in diversi combo.

 

Alex Meozzi chitarrista e cantante, leader degli ‘Statale 66′(di cui Gregori e Majnardi sono anche produttori), appassionato delle armonie vocali che vanno dagli anni ’50 alla psichedelia dei primi anni’70 e carismatico solista.

 

Giovanni Campanella, batterista apprezzato soprattutto nel jazz, sia moderno che tradizionale, a livello nazionale, con i Frigidaires può dare sfogo alla sua anima più garage.

 

Giulio Scarpato, bassista e contrabbassista che spazia dalla musica d’avanguardia al jazz e al reggae e che nei Frigidaires trova una dimensione anche come storico e biografo del Gregori.

 

Olimpio Riccardi è un sassofonista dal grande talento e dalla grande preparazione che si destreggia in contesti vari e prestigiosi e che con i Frigidaires da sfogo alla sua passione per il doo wop anche come cantante.

 

Data

14 settembre 2018

Ora

21:30